MeterLinq partner tecnico dell’IoT Accelerator di H-Farm

5 dicembre 2016 Applicazioni IoT, Media, MeterLinq, News, Tecnologie IoT

Per facilitare l’ingresso nel mercato di startup operanti nel mondo dell’IoT, H-FARM in collaborazione con Deutsche Bank AG ha lanciato l’Internet of Things Accelerator.

MeterLinq Industry Partner dell’Acceleratore IoT

MeterLinq è uno dei cinque Industry Partner, appartenenti a diversi settori, che offrono la propria collaborazione tecnica e sono interessati a valutare possibili sinergie create dai nuovi modelli di business adottati dalle startup selezionate, in modo da alimentare il loro processo di innovazione.

Le startup selezionate hanno la possibilità di sviluppare il loro progetto sfruttando tutti i servizi offerti da H-FARM tra i quali: mentoring e tutoring  – anche attraverso gli Industry Partner -, vitto e alloggio e un primo investimento di €20.000.

Deutsche Bank ha offerto alle startup selezionate una serie di servizi – workshop, attività di business development, consulenza e pilot commerciali – volti a validare più velocemente i loro business model e a semplificare l’ingresso nei mercati target.

Condividere competenze tecniche, di vision e di business nell’Internet delle Cose Industriale

Oltre alle competenze in ambito di progettazione e sviluppo di una infrastruttura di rete esclusivamente dedicata alle applicazioni industriali IoT – dallo smart metering a soluzioni multi-servizi per smart city -, MeterLinq ha messo a disposizione anche la propria “ravvicinata” esperienza di startup innovativa.

MeterLinq infatti, è nata nel 2013 proprio per offrire connettività e servizi IoT alle imprese, progettando da zero una soluzione di smart metering, a partire dalla telelettura e telegestione del gas, che rispondesse a tutte le nuove esigenze del settore delle utilities e dei servizi pubblici che si trovano davanti alle complesse sfide della trasformazione digitale del business.

In questo percorso, MeterLinq ha sviluppato – e continua ad ampliare – i diversi elementi dell’ecosistema su cui ha costruito il proprio modello di business:

  • ha sviluppato una infrastruttura di rete wireless Low Power Wide Area basata sulla tecnologia RPMA, che ha contribuito a sviluppare con Ingenu, che offre le migliori prestazioni tra le diverse LPWAN in molti ambiti applicativi;
  • ha ideato e brevettato un concentratore che consente l’impiego simultaneo e ottimizzato di differenti tecnologie di rete (RPMA, wMBUS @169 MHz, 2G-3G-4G, cablata su rame e fibra ottica) e ha realizzato e un simulatore di copertura dei gateways a 169 MHz, per poter ottimizzare la pianificazione di rete e la reale efficacia delle funzionalità necessarie al gas smart metering;
  • ha sviluppato e condiviso in open source la libreria LibUNICosem e il SAC, il sistema di acquisizione centrale per la gestione dei dati provenienti dai contatori intelligenti, e più in generale dai sensori…

Tutti questi elementi tecnologici sono stati i necessari elementi abilitanti di una chiara “visione” di business: riuscire ad offrire, anche in full service, la soluzione più semplice, usabile ed economica di misura, raccolta, gestione e utilizzo dei Big Data connessi alle Smart City e all’Industria 4.0

Il programma si concluderà il 15 Marzo 2017 con la Demo Night: